Gli occhi di Greta

Gianni Vannini

poesia

Gli occhi di Greta, acuti e inquisitori,

ci han messo tutti con le spalle al muro

a fare i conti con la nostra inerzia.


Gli occhi di Greta, duri, mai felici,

esprimono un'implicita condanna

per quelli che detengono il potere

nonchè per chi il potere lo subisce,

chi si rassegna alla rassegnazione.


Gli occhi di Greta chiedono un futuro,

lo pretendono, forse,

e noi glielo dobbiamo,

lo dobbiamo ai milioni di bambini

ospiti involontari di un pianeta

che è condannato all'autodistruzione.


Gli occhi di Greta sanno molte cose

e ancor di più ne sanno raccontare.

Ci chiedono soltanto di ascoltare,

ci chiedono un sussulto,

l'orgoglioso risveglio

di una coscienza sotto anestesia.

Report this text