Guerre tra poveri

Gianni Vannini

poesia

Siamo gli scarti di questa società:

i reietti, gli ultimi,

gli abbandonati e dimenticati,

i poveri ignoranti da pietire.


Nemici al mondo in cerca di nemici

che inevitabilmente troveremo

nel rom, nel vagabondo, l'immigrato,

tutti figli d'una fortuna avversa

per questo a noi fratelli.


Penosi gladiatori di un'arena

gremita di potenti divertiti

e di impietosi pollici beffardi

ci sentiremo forti

per pallide esecrabili vittorie.

Report this text