Radicalchic

Gianni Vannini

poesia

Ma quanta bella gente

e quanti bei discorsi che ho sentito

l'altra sera alla cena a casa tua.

Tutti d'accordo, tutti progressisti

e favorevoli all'integrazione,

categoricamente nauseati

dal razzismo delle periferie.


Tuttavia, ma mi posso anche sbagliare,

ho avuto la precisa sensazione

che gli unici immigrati conosciuti

da codeste bravissime persone

siano quelli che tengono a servizio:

i badanti, i domestici, gli autisti

ai quali non faranno mai mancare

nè il sussiego nè la generosità.


Se ci sentiamo davvero migliori

dei brutti, degli sporchi e dei cattivi

usciamo dalle nostre belle case,

per una volta stiamo ad ascoltare

le voci di molesti e molestati.

Basta paternalismo:

cercasi fraternità.

Report this text