Nemici del popolo

Gianni Vannini

poesia

Per il potente il popolo migliore

è un popolo impaurito,

che chieda protezione e sicurezza

anche nel caso in cui

non abbia da difendere un bel niente.


Sono incalcolabili

del popolo i nemici potenziali

però il politicante previdente

saprà certo trovarne

sempre di nuovi e più pericolosi.


Il ladro, il mendicante ed il barbone;

anche l'arabo, il nomade, l'ebreo,

l'omosessuale, donne emancipate,

neri, cinesi, indiani, extraterrestri,

disastri, sconosciute malattie.


Ma quello più temibile di tutti,

il gigante che non si può fermare

e al popolo nemmeno fa paura

è l'ignoranza, amica dei potenti

e nemica di qualunque civiltà.

Report this text